Corso didattico sulla Shoah all’Unical

a cura di Alessandra Pellegrino

STORIA E DIDATTICA DELLA SHOAH

Venerdì 18 e sabato 19 ottobre l’Università della Calabria organizza la nuova edizione del Corso di Storia e didattica della Shoah. L’iniziativa, che quest’anno è alla sua quinta edizione, nasce allo scopo di ricordare lo sterminio nei lager del popolo ebraico avvenuto durante la seconda guerra mondiale, in cui circa 6 milioni di Ebrei persero la vita.

La legge del 20 luglio 2000 sostiene:«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio è ( …) “Giorno della memoria”, al fine di ricordare la Shoah (lo sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, e a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati» . Il 27 gennaio è stato scelto in quanto ricorre la data dell’abbattimento dei cancelli del campo di concentramento di Auschwitz ad opera degli alleati.

PRIMO LEVI

Il dramma vissuto nei luoghi d’internamento traspare dal testo di “Se questo è un uomo”di Primo Levi. Dove lo scrittore riporta la testimonianza personale di ebreo deportato  ad Auschwitz. Egli in apertura del suo libro uscito il 1947 scrive:

“Considerate se questo è un uomo

Che lavora nel fango

Che non ha mai pace

Che lotta per pezzo di pane

Che muore per un sì o per un no.

Considerate se questa è una donna,

 Senza capelli e senza nome

Senza più forza di ricordare

Vuoti gli occhi e freddo il grembo

 Come una rana d’inverno”.

 

LA RETE UNIVERSITARIA E IL CORSO

Il corso offerto dall’Università della Calabria è tra i dodici organizzati in altri Atenei tutti coinvolti nella Rete Universitaria per il Giorno della Memoria. La Rete si è costituita nel 2011 ed è stata presentata alla Camera dei Deputati il 24 gennaio del 2012. La Rete si propone la tutela dei diritti umani, promuovendo la formazione di una cittadinanza condivisa soprattutto nelle nuove generazioni e opponendosi ad ogni forma di razzismo, discriminazione e antisemitismo. L’Università della Calabria organizza da quattro anni corsi sulle tematiche della Shoah, nell’edizione 2013 sono previste due giornate entrambe composte da blocchi didattici di quattro ore. La prima è quella di venerdì che si svolgerà  la mattina presso l’Università della Calabria, il secondo incontro è quello di sabato pomeriggio presso il Museo di Ferramonti di Tarsia. Durante il corso sarà presentato il“Premio Ferramonti” destinato a studenti e ricercatori.

Il corso è in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria, il Museo della Memoria Ferramonti di Tarsia e lo SPI CGIL Calabria. La responsabilità scientifica è a cura della Prof.ssa Viviana Burza e del Dott. Paolo Coen; la segreteria organizzativa della Dott.ssa Cesira Bellucci e della Dott.ssa Alessandra Carelli.

La partecipazione al corso è gratuita ed è rivolta principalmente a docenti di scuola di primo e secondo grado. Ciascun partecipante deve compilare il modulo di adesione da consegnare entro il 12 ottobre presso la Segreteria organizzativa.

Per i dettagli completi è possibile consultare il sito: http://www.unical.it/portale/portaltemplates/view/view.cfm?36941

Foto: google www.corriereuniv.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.

dieta mediterranea simply med
dieta mediterranea wines of italy ebook